Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où achat priligy france vous avez trouvé une pharmacie online ici https://trendpharm.com/ #priligy . Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil es la impotencia de obtener o mantener una erección. comprar priligy en ergentina saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Stop TTIP

    Lunedì 08 Giugno 2015 00:00
  • abbiamo tempo fino al 30 gennaio

    Giovedì 24 Gennaio 2019 11:41
Cosa Facciamo
Privacy

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui


Politica per la protezione della privacy, attualizzata in base al Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR)

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 42 visitatori online
Ringraziamenti

Per il sostegno alla strategia di rilancio del CRIC

Ultimi progetti realizzati con il sostegno della Chiesa Valdese, fondi OPM

Sumud, Palestina

Hebron, Palestina

Burkina Faso

Sherazade, Milano

Teddungal, Milano

 

 


Legge n. 124/2017, comma 125-129 dell’art.1

.................................
Banner

 

CARE: Empowering climate resilience

codice 2016–2564/001-001

finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+, KA2 - Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Capacity Building in the field of Higher Education

VAI AL SITO DEL PROGETTO

 

 

CAPOFILA Universitá Pablo de Olavide di Siviglia

PARTNERS

1. Unión Iberoamericana de Municipalistas – Spagna, 2. Politecnico di Milano – Italia,  3. Poliedra - Centro di Servizio e Consulenza del Politecnico di Milano – Italia, 4. CRIC Centro Regionale D'intervento per la Cooperazione ONLUS – Italia, 5. Universiteit Twente – Olanda, 6. Pontificia Universidad Catolica de Chile – Cile, 7. Universidad de Concepción – Cile, 8. Universidade Federal do Pará – Brasile, 9. Fundacao Universidade Federal do Abc – Brasile. 10. Universidad de Ibague – Colombia, 11. Universidad del Tolima – Colombia, 12. Universidad Nacional de Colombia – Colombia,  13. Universidad de la República – Uruguay, 14. Universidad Tecnológica Equinoccial – Ecuador, 15. Universidad Técnica Estatal de Quevedo – Ecuador

OBIETTIVI

Obiettivo Generale: Sviluppare esperienze educative innovative per aumentare la conoscenza delle capacità di resilienza urbana per combattere gli effetti del cambiamento climatico

Obiettivi specifici:

1. Supportare la modernizzazione dei programmi di istruzione superiore (integrandoli con questioni quali la gestione del rischio climatico, la resilienza sociale, la pianificazione strategica, il monitoraggio e la valutazione dei piani e delle politiche ecc.) aumentando le conoscenze e le competenze degli insegnanti, dei ricercatori e degli studenti nella resilienza al cambio climatico, innovando le pratiche didattiche e di apprendimento degli insegnanti utilizzando Open Educational Resources

2. Promuovere la partecipazione di insegnanti e studenti a formare professionisti altamente qualificati per contribuire ad affrontare correttamente i problemi della resilienza a tutti i livelli (secondo la strategia Europa 2020, il piano d'azione UE-CELAC ecc.) e per migliorare il trasferimento delle questioni concettuali sulla resilienza nell’operativitá delle amministrazioni locali, nella società civile e nelle comunità professionali.

3. Formare metodologie didattiche innovative per sviluppare Open Educational Resources per funzionari pubblici e professionisti che consentono di sbloccare il potenziale della resistenza urbana in un'ampia scala di interventi.

4. Creazione di una rete tra Latinamérica, Europa ed oltre, con l'obiettivo di migliorare le proprie capacità educative nel campo della resilienza urbana, nonché il trasferimento di risultati del progetto a una prospettiva politica operativa a diversi livelli territoriali.

 

BENEFICIARI E BENEFICIARIE

Il gruppo principale è costituito da studenti universitari, docenti, post-laureati e ricercatori che accedono alle mappe concettuali realizzate CARE CMaps e OTM attraverso il sito web e la piattaforma del progetto. Le organizzazioni partecipanti saranno in grado di migliorare le proprie piattaforme e materiali per l'e-learning, ampliare la gamma delle loro attività educative e rafforzare i rapporti tra istruzione accademica e mondo extra-accademico. In questo quadro, i risultati del progetto saranno specificatamente:

 integrare un processo di apprendimento basato sull'interazione e la creatività, in grado di modellare un approccio critico, proattivo e sostenibile alla resistenza urbana nella pianificazione e nella definizione di politiche;

 innovare i quadri strumentali che sostengono la formazione, integrando sistemi adattabili cognitivi su argomenti correlati alla resilienza urbana, quali la gestione del rischio climatico, la resilienza sociale, la pianificazione strategica e urbanistica, il monitoraggio e la valutazione dei piani e delle politiche.

Altri gruppi target sono:

 Professionisti che lavorano in campi pertinenti (progettisti, geografi, economisti, sociologi, ecc.) Che possono utilizzare i risultati del progetto come risorse gratuite per l'aggiornamento professionale.

 funzionari pubblici che lavorano nel settore della pianificazione, che possono utilizzare i risultati del progetto per migliorare le loro competenze e / o addestrare il loro personale

 decision maker per guidare in modo operativo la pianificazione e l'attuazione delle politiche verso la resilienza.

 aziende operanti nel settore della pianificazione.  reti di associazioni, ONG e gruppi di ricerca impegnati nella resilienza urbana a livello nazionale e internazionale

Impatti previsti sui partecipanti:

 maggiori opportunità di lavoro e migliore collocamento professionale, ottenuto fornendo capacità interdisciplinari nei settori della resilienza urbana (pianificazione urbana e regionale e politiche, adattamento e mitigazione del clima, gestione del rischio, valutazione ambientale e resilienza, ecc.)  opportunità di networking a livello nazionale e internazionale, fornite attraverso lo sviluppo di contatti con esperti, professionisti e altre parti interessate attive nei settori correlati alla resilienza urbana  condivisione di una vasta gamma di materiali sulla resistenza urbana e sui problemi climatici, che possono essere sfruttati per attività professionali e di ricerca ben oltre la fine del progetto;  disponibilità di moduli formativi montati su una piattaforma Open Educations Resources (CARE Cmaps e OTM) che possono essere utilizzati per aggiornare le competenze o realizzare una moduli formativi personalizzati;  sviluppo di reti tra insegnanti / ricercatori

DATA INIZIO 14-10-2016

DURATA 24 mesi

STATO DEL PROGETTO Terminato

FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI

Commissione Europea - Education, Audiovisual and Culture Executive Agency (EACEA) euro 970,200

Cofinanziamento dei partners euro 101,100

 

PERSONA DI CONTATTO

Maria De Marco – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.     Isabella Giunta – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Primo incontro in Siviglia, febbraio 2017

Secondo incontro in Ecuador (Quito e Quevedo), luglio 2017

Terzo incontro a Medellin, Colombia, marzo 2018

Quarto incontro e Conferenza finale a Santiago del Cile, settembre 2018

PRODOTTI DEL PROGETTO

Newsletter 1

Newsletter 2

Newsletter 3

Newsletter 4

 

 
Progetti e Azioni

world_map1

In Ecuador il CRIC fin dagli anni ’80 ha appoggiato esperienze che varie organizzazioni contadine, governi locali ed Ong locali hanno condotto per anni per incentivare la produzione contadina ed avviare processi di sovranità alimentare. Allo stesso tempo prosegue l’esperienza di lavoro sull’organizzazione comunitaria ed il rafforzamento istituzionale per la prevenzione dei disastri e la riduzione delle vulnerabilità. Negli ultimi anni, in stretta alleanza con la fondazione locale Terranueva, ha anche intrapreso iniziative di sostegno a processi di partecipazione e di attivazione di esperienze legate all’economia solidale con quartieri popolari marginali della città di Quito.

Il CRIC è presente a Cuba sin dal 1997, operando principalmente nel settore dello sviluppo locale, attraverso iniziative coordinate finanziate principalmente dal Ministero Affari Esteri e da molteplici attori della cooperazione decentrata

Il CRIC collabora con la società civile nicaraguense dal 1985, attraverso la realizzazione di progetti nel campo dell’informatica, dell’agricoltura biologica, della sovranità alimentare, nel riscatto e valorizzazione delle culture indigene, interventi in situazioni di emergenza, gestione del rischio, prevenzione e riduzione delle vulnerabilità, nella promozione dei processi di auto organizzazione del movimento indigeno, nell’”empoderamiento” delle donne, nella promozione e difesa dei diritti dell’infanzia e l’adolescenza, dei diritti umani e di cittadinanza, nello sviluppo sostenibile, conservazione della biodiversità, ecoturismo, promozione microimpresariale.

Una prospettiva di interscambio ed arricchimento reciproco nella costruzione di reti, per sostenere processi di autorganizzazione della popolazione, della società civile e delle istituzioni locali, con un approccio trasversale legato alla sostenibilità ambientale e ad una relazione equilibrata e rispettosa delle tradizioni tra popolazioni, ambiente, economia.

Campagne


 

 


 

sostieni

ire

Reti

 


logos_COCIS

 


 


 


 

ONG_files_logo

Terrecomuni_logo

Noi Abbiamo Scelto Banca Etica