Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où achat priligy france vous avez trouvé une pharmacie online ici https://trendpharm.com/ priligy . Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil es la impotencia de obtener o mantener una erección. comprar priligy sin receta en ergentina saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Riace riparte!

    Giovedì 24 Gennaio 2019 11:41
  • Solidarietá con il popolo curdo

    Sabato 12 Ottobre 2019 08:15
  • Manabí Resiliente

    Giovedì 12 Novembre 2020 21:56
  • Giornata internazionale di solidarietà con il Popolo palestinese - 29 novembre 2020

    Domenica 15 Novembre 2020 18:02
Cosa Facciamo
Privacy

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui


Politica per la protezione della privacy, attualizzata in base al Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR)

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 12 visitatori online
Ringraziamenti
.................................
Banner

 

Manabí Resiliente: Consolidamento dei mezzi di sussistenza, potenziando i sistemi di produzione, la vorazione e commercializzazione dei contadini collegati a un Corredor Ecoturistico Comunitario

FIEDS2_progetto_logo

 

 

 

Manabí Ecuador CRIC progetto agroecologia

 

LUOGO DI REALIZZAZIONE: Cantoni: San Vicente, Portoviejo (parroquia Riochico), Rocafuerte della provincia de Manabí, Ecuador.

SETTORE PRINCIPALE: Sviluppo locale

OBIETTIVI

generale

Consolidare i processi di recupero dei mezzi di sussistenza e promozione dello sviluppo sostenibile e dell'uguaglianza di genere nelle comunità dei cantoni Portoviejo, Rocafuerte e San Vicente della provincia di Manabí

specífici

1. Rafforzare i sistemi di produzione, trasformazione e commercializzazione delle imprese familiari comunitarie sulla base dei risultati della prima fase post-terremoto con un approccio di resilienza, sostenibilità, equità di genere e generazionale.

2. Sviluppare e consolidare la riattivazione dei mezzi di sussistenza, attraverso l'implementazione di un Corridoio Ecoturistico Comunitario e la fornitura di un sistema di mantenimento della catena del freddo per la pesca artigianale, sulla base dei risultati della prima fase post-terremoto, nel cantone San Vicente, provincia di Manabí.

 

SINTESI

Il progetto propone la continuità del progetto "Riabilitazione dei mezzi di sussistenza nelle comunità colpite dal terremoto nei cantoni di Portoviejo, Rocafuerte, Jipijapa e San Vicente nella provincia di Manabí", attraverso un approccio di sviluppo economico territoriale che, a partire dal Corridoio Ecoturistico Comunitario nel cantone di San Vicente, articoli i sistemi agro-produttivi diversificati resilienti e di pesca artigianale di San Vicente, Rocafuerte e Portoviejo, con un focus su sostenibilità, genere e equità generazionale

Si realizzeranno sistemi agroecologici diversificati e resilienti in 170 aziende agricole familiari nelle comunità dei cantoni di San Vicente, Portoviejo e Rocafuerte, insieme alla formazione per le famiglie sulle questioni produttive, di trasformazione, commercializzazione e turismo, nonché temi organizzative e di leadership con un approccio di genere, generazionale e di resilienza.

Questi sistemi sono complementari alla progettazione e realizzazione di un Corridoio Ecoturistico Comunitario nel cantone di San Vicente e il suo punto di riferimento. un ristorante a Puerto Cabuyal, che prevede l’installazione di sistemi di raffreddamento ad energia solare per garantire la catena del freddo nelle comunità di pescatori e nel mercato di San Vicente. Per la sua promozione, sarà installato un punto di informazione turistica nella parrocchia di Canoa. Come contributo agli spazi di commercializzazione, ci saranno fiere ed incontri tra produttori e compratori. Al progetto parteciperanno tecnici e autorità dei governi locali di Canoa (parrocchiale), San Vicente (cantonale) e Manabí (provinciale), nonché organizzazioni comunitarie e di secondo grado, che consentiranno ai processi di avere continuità e essere replicabili dopo l'intervento mantenendo l'approccio di articolazione di diverse iniziative produttive con un approccio di Sviluppo Economico Territoriale

RISULTATI

1.1 - Realizzata una proposta che prosegue e rafforza sistemi produttivi diversificati con tecniche agroecologiche e agroforestali per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, migliorare il reddito familiare, preservare le risorse naturali, recuperare l'agrobiodiversità e facilitare i processi di commercializzazione dei prodotti agricoli e della pesca artigianale.

1.2 - Rafforzate le capacità tecniche, associative, di leadership e di consumi salutari, con un approccio legato all'economia popolare e solidale ed all'equità di genere e generazionale delle famiglie contadine coinvolte

2.1 - Sviluppato e implementato un Corridoio Ecoturistico Comunitario per rafforzare le attività turistiche e migliorare il reddito nelle comunità e nelle associazioni di agricoltori e pescatori artigianali del cantone di San Vicente, attraverso la commercializzazione nel ristorante di Puerto Cabuyal e la garanzia della catena del freddo per i frutti di mare.

2.2 – Avvio del Corridoio Ecoturistico Comunitario, con la formazione sulla gestione di attività turistiche di qualità e buone pratiche igieniche nella preparazione dei cibi.

 

DESTINATARI/E: 771 (370 donne-48% e 401 uomini-52%)Manabí Ecuador CRIC progetto

PARTNERS: CRIC - Centro Regionale D’Intervento per la Cooperazione ETS (ONLUS) Fundación Terranueva (TE) GAD Provincial Manabí GAD Cantonal San Vicente

DATA DI INIZIO, DURATA: 24 mesi, inizio ottobre 2020

STATO DEL PROGETTO: In corso

COSTI: Totale Progetto: 534.862,60 USD Finanziamento del FIEDS: 398.130,36USD Apporto dei Partners: 136.732,24 USD

FINANZIATORE: Fondo Ítalo Ecuatoriano para el desarrollo Sostenible - FIEDS

PERSONA DI CONTATTO: Giovanna de Ioanni, coordinatrice – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Progetti e Azioni

world_map1

 

progetti in evidenza


CRIC, OpenFields, progetto UE contro razzismo in agricoltura

 

 

Italia

 

 

 

 

 


 

Manabí Resiliente, Ecuador

FIEDS2 logo

in spagnolo .............   in italiano

In Ecuador il CRIC fin dagli anni ’80 ha appoggiato esperienze che varie organizzazioni contadine, governi locali ed Ong locali hanno condotto per anni per incentivare la produzione contadina ed avviare processi di sovranità alimentare. Allo stesso tempo prosegue l’esperienza di lavoro sull’organizzazione comunitaria ed il rafforzamento istituzionale per la prevenzione dei disastri e la riduzione delle vulnerabilità. Negli ultimi anni, in stretta alleanza con la fondazione locale Terranueva, ha anche intrapreso iniziative di sostegno a processi di partecipazione e di attivazione di esperienze legate all’economia solidale con quartieri popolari marginali della città di Quito.

Il CRIC è presente a Cuba sin dal 1997, operando principalmente nel settore dello sviluppo locale, attraverso iniziative coordinate finanziate principalmente dal Ministero Affari Esteri e da molteplici attori della cooperazione decentrata

Il CRIC collabora con la società civile nicaraguense dal 1985, attraverso la realizzazione di progetti nel campo dell’informatica, dell’agricoltura biologica, della sovranità alimentare, nel riscatto e valorizzazione delle culture indigene, interventi in situazioni di emergenza, gestione del rischio, prevenzione e riduzione delle vulnerabilità, nella promozione dei processi di auto organizzazione del movimento indigeno, nell’”empoderamiento” delle donne, nella promozione e difesa dei diritti dell’infanzia e l’adolescenza, dei diritti umani e di cittadinanza, nello sviluppo sostenibile, conservazione della biodiversità, ecoturismo, promozione microimpresariale.

Una prospettiva di interscambio ed arricchimento reciproco nella costruzione di reti, per sostenere processi di autorganizzazione della popolazione, della società civile e delle istituzioni locali, con un approccio trasversale legato alla sostenibilità ambientale e ad una relazione equilibrata e rispettosa delle tradizioni tra popolazioni, ambiente, economia.

Campagne


 

 


 

sostieni

ire

Reti

 


logos_COCIS

 


 


 


 

ONG_files_logo

Terrecomuni_logo

Noi Abbiamo Scelto Banca Etica