Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où achat priligy france vous avez trouvé une pharmacie online ici https://trendpharm.com/ #priligy . Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil es la impotencia de obtener o mantener una erección. comprar cialis españa saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Stop TTIP

    Lunedì 08 Giugno 2015 00:00
  • Fermiamo la strage subito!

    Lunedì 08 Giugno 2015 00:00
  • NAQBA, 15 maggio 1948

    Lunedì 16 Maggio 2016 05:38
Cosa Facciamo
Cookies

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 7 visitatori online

Sostieni il CRIC! Basta una FIRMA!

Banner

 

Sostegno alle attivitá zootecniche nella municipalitá di Bujanovac 

Municipalità di Bujanovac, Sud Serbia - Serbia

 

DESCRIZIONEb_bujanovac_uomo_1

La finalità del progetto é quella di incrementare la redditività delle piccole-medie imprese zootecniche nelle aree svantaggiate del sud della Serbia e di migliorare la qualità delle produzioni animali attraverso l’introduzione di bovini ed ovini geneticamente più produttivi e la creazione di canali di vendita più efficienti. Queste aree sono tipicamente caratterizzate dalla pastorizia, ma in conseguenza del deterioramento generalizzato delle condizioni economiche del Paese e particolarmente in seguito al blocco delle esportazioni provocato dall’embargo dell’ultimo decennio, hanno sofferto una diminuzione drastica del numero di capi bovini ed ovini allevati.

OBIETTIVI

L’obiettivo generale è incrementare la redditività delle piccole/medie imprese zootecniche, nelle aree svantaggiate ad etnia mista.

L’obiettivo specifico è il miglioramento della qualità del patrimonio genetico della popolazione bovina ed ovina e delle loro produzioni.

ATTIVITA'

Le attività sono tese al raggiungimento di 5 risultati attesi:dsc01605

1.Numero di bovini e pecore di razza incrementato nella municipalità

2.Un servizio di Inseminazione Artificiale realizzato per l’ulteriore incremento del numero di capi bovini ed ovini di razza.

3.Registrazione del numero di bovini ed ovini realizzata.

4.Un sistema di vendita cooperativo degli agnelli creato per l’incremento della vendita/esportazione di agnelli e prodotti animali

5.Miglioramento della quantità e qualità dei servizi veterinari offerti alla popolazione e formazione dei quadri locali realizzati.

 

CONCLUSIONI

A chiusura del programma di sostegno alle attività zootecniche di Bujanovac possiamo evidenziare i positivi risultati ottenuti in relazione all’aumento, in controtendenza, della popolazione bovina nell’area, la risposta positiva dell’utilizzo del credito (100% recuperato), la collaborazione sul campo tra le diverse etnie, il miglioramento delle capacità istallate attraverso i buoni risultati ottenuti con la formazione.

Se non sono stati raggiunti appieno i risultati sperati, le maggiori difficoltà incontrare sono state legate soprattutto ai mutamenti politici, sociali e del mercato a piccola e grande scala che sono avvenuti durante il lungo lasso di tempo intercorso tra l’ideazione del progetto e la sua finalizzazione (dal 2005 al 2011)

Permangono problematiche che invece potrebbero essere affrontate in interventi successivi. La maggiore è sicuramente la difficoltà di accesso per i piccoli allevatori al mercato locale, in particolare del latte. Sarebbe auspicabile che si potesse appoggiare l’associazione nata al termine del progetto nell'acquisizione e diffusione di tecnologie che possano agevolare la presenza sul mercato locale di latte e prodotti caseari a prezzi competitivi, nella formazione relativa alla gestione delle forme associative, oltre che su quella relativa appropriate conoscenze e tecniche veterinarie e sanitarie, e con investimenti formativi e di attrezzature per attivare processi di trasformazione che possano aggregare valore aggiunto alle produzioni ottenute. 

In sintesi, alcuni dei risultati raggiunti:

Sul territorio alla conclusione del progetto è stato incrementato il numero di vacche di razza Simmental: 95 vacche distribuite e 91 nate, 77 vitelli maschi. Entro la fine del 2011 si stima che altre 100 vacche avrebbero partorito, per un totale generale possibile attorno ai 230-240 capi destinati alla riproduzione 

14 pecore di razza Wuttemberg destinate alla riproduzione alla fine del progetto 

Realizzata un anagrafe bovina in continuo aggiornamento dal primo anno

Il 100% dei bovini sono stati registrati in una apposita anagrafe bovina, vaccinati e con assistenza veterinaria

Sono stati effettuati corsi di formazione presso i villaggi

E’ stata costituita una associazione di allevatori che è subentrata nella gestione del fondo revolvente.

 

 

PARTNER

Stazione Veterinaria di Bujanovac bujanovac_uomo_2

 

DATA INIZIO

10/09/2007

DURATA

3 anni - terminato nel 2011

FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI

Cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri

 

 

Anche se il progetto é terminato, il nostro impegno per sostenere la zona e soprattutto la neonata Associazione nata tra allevatori ed allevatrici delle differenti etnie rimane. A breve inseriremo sul sito un piccolo progetto di supporto al rafforzamento di quanto lasciato al termine di questo progetto. per informazioni ulteriori scrivi ai contatti, per eventuali donazioni:

BANCA POPOLARE ETICA

Beneficiario: CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione - ONLUS

IBAN: IT42 U050 1803 4000 0000 0120 674

Causale: erogazione liberale - Progetto BUJANOVAC

 

CONTATTO

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Progetti e Azioni

world_map1

 

Il CRIC è presente nei Balcani sin dagli inizi degli anni ’90; ha implementato diversi progetti in Bosnia e Herzegovina, in Serbia, in Macedonia, in Kosovo, in Albania.

Gli interventi diretti in particolare all’aiuto dei gruppi più vulnerabili (bambini, donne, profughi di guerra, popolazioni ROM), hanno cercato di rispondere alle loro reali esigenze e fornito loro, tramite i vari progetti, gli strumenti più adatti a migliorare le proprie condizioni.

Negli anni passati il CRIC ha operato nel settore educativo (tramite attività di formazione, ristrutturazioni degli ambienti scolastici e distribuzioni), nella riabilitazione delle strutture (in particolare destinate ai profughi rientrati nei paesi di origine), nello sviluppo locale (tramite la valorizzazione dei mestieri locali e commercializzazione dei loro prodotti), nel microcredito ed ha promosso l’associazionismo per sostenere lo sviluppo politico e culturale e la partecipazione

Campagne


sblocchiamoli

 


 

sostieni

ire


logos_COCIS

 


 

 


 

ONG_files_logo


 

Terrecomuni_logoNoi Abbiamo Scelto Banca Etica