Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où commander kamagra sans ordonnance vous avez trouvé une pharmacie en ligne ici http://trendpharm.com/ #kamagra. Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil puede ser el resultado de afecciones y enfermedades, medicación o estilo de vida. En primer lugar, es un problema físico. A menudo, factores psíquicos como el estrés y el miedo ayudan a mantener o empeorar los problemas eréctiles. Comprar viagra en barcelona saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Riace riparte!

    Giovedì 24 Gennaio 2019 11:41
  • Solidarietá con il popolo curdo

    Sabato 12 Ottobre 2019 08:15
  • Sempre 25 aprile

    Sabato 25 Aprile 2020 07:04
Cosa Facciamo
Privacy

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui


Politica per la protezione della privacy, attualizzata in base al Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR)

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 16 visitatori online
Ringraziamenti
.................................
Banner

 

VarioMondo articoli - braccianti

Tutelare la salute dei braccianti: servono misure immediate

di Alessandro Puglia - 12 marzo 2020 – Vita.it

Mediterranean Hope, programma migranti e rifugiati della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), con le associazioni Medici per i diritti umani (MEDU), Sanità di Frontiera e Csc Nuvola Rossa e Co.S.Mi. (comitato solidarietà migranti) che forniscono assistenza sanitaria, legale e sociale alle persone che vivono presso gli insediamenti informali della Piana di Gioia Tauro esprimono "profonda preoccupazione per i rischi per la salute individuale e collettiva" e chiedono misure urgenti

Affrontare con urgenza le condizioni igienico-sanitarie dei braccianti come nel caso delle persone costrette a vivere nella tendopoli di San Ferdinando e negli altri insediamenti assai precari nella piana di Goia Tauro, perché considerate «le condizioni strutturali e igienico-sanitarie dei luoghi di dimora dei migranti, per lo più lavoratori impiegati in agricoltura, nel caso in cui si presentasse un caso di positività al SARS-CoV-2, la propagazione potrebbe avvenire in modo rapido e difficilmente controllabile».

continua a leggere l'articolo su Vita.it

 

Appello urgente al Primo Ministro Gentiloni e al Ministro degli Esteri Alfano: la deliberata uccisione di civili avvenuta il 14 maggio 2018 nella Striscia di Gaza non può restare impunita

Amnesty International l’ha definita “un’aberrante violazione del diritto internazionale e dei diritti umani”. La conta di morti e feriti, impossibile da aggiornare in tempo reale, parla già di 55 vittime, tra cui 5 bambini e 1 bambina, e oltre 2700 feriti, molti dei quali dovranno convivere con disabilità croniche vista l’impossibilità di ricevere adeguata assistenza medica a causa del collasso del sistema sanitario della Striscia di Gaza, soffocata dall’assedio che Israele ha imposto da oltre 10 anni.

Non c’è acqua potabile, mancano sangue, medicine ed elettricità. La furia dei droni e dei proiettili israeliani ha colpito deliberatamente anche i giornalisti (inclusa la troupe di Al Jazeera), ferendone almeno 11.

Queste inaccettabili violazioni del diritto alla vita, alla salute, alla libertà di espressione e di manifestazione devono essere immediatamente fermate.

leggi l'appello completo

 

progetto

Riattivazione economico-produttiva di donne imprenditrici e giovani, dal cantone di San Vicente, Provincia di Manabí – Ecuador

con finanziamento della Tavola Valdese fondi OPM

 

In Ecuador nel mese di novembre 2019 é stato avviato un nuovo progetto di Riabilitazione e sviluppo produttivo ed organizzativo, in una delle zone maggiormente colpite dal terremoto dell'aprile 2016

Di fronte alla crisi attuale, il governo ha realizzato importanti tagli di bilancio in settori come l'istruzione, la salute, lo sviluppo agricolo. D'altra parte alti livelli di migrazione dalle aree rurali a quelle urbane riflettono la realtà che esiste in aree come il Canton San Vicente; i bassi salari pagati nelle attività agricole e le limitate possibilità di occupazione colpiscono la popolazione ma soprattutto le donne e i giovani, settori della società di Manabi che sono stati tradizionalmente esclusi, sia socialmente che economicamente ed i cui problemi di povertà ed esclusione sono stati aggravati dagli effetti del terremoto dello scorso 16 aprile 2016.

La proposta nasce come risultato di un lavoro istituzionale di molti anni del CRIC e Terranueva con organizzazioni contadine come FOCAZNOM e vuole contribuire a consolidare gli sforzi compiuti sinora affinché il rafforzamento delle piccole imprese agro produttive si converta in trasformazione sociale ed economica dell'area coinvolta, unendo al componente agricolo e di commercializzazione un importante intervento di formazione organizzativa diretto a giovani e donna dell’associazioneIn questo contesto, l'Associazione delle Donne Produzione Arte Sale e Dolce ASOPROARTDUL ed il gruppo di giovani della stessa associazione, filiali FOCAZNOM, ha fatto molti sforzi per diversificare la produzione e quindi le fonti di lavoro autonomo e di reddito. In questa direzione ha incoraggiato la coltivazione della Sacha Inchi, dai cui frutti si estrae un olio ricco di omega, proteine e alcune vitamine, conosciuto e raccomandato per la salute e commercializzato dall’Associazione.

vai al progetto, in italiano o spagnolo

 

dalla Piattaforma delle Ong italiane in Mediterraneo e Medio Oriente, che riunisce più di 40 organizzazioni della societá civile italiana impegnate da anniper la pace e lo sviluppo in Medio Oriente

 

COMUNICATO STAMPA

Perché è un errore fare partire il Giro d’Italia da Gerusalemme

La scelta di far partire il Giro d’Italia da Gerusalemme, avendo rimosso peraltro l’originaria dicitura “Gerusalemme Ovest”, il prossimo 4 Maggio, è inopportuna perché sembra voler avallare la pretesa israeliana che la città sia la capitale “unica e indivisibile” dello Stato di Israele e, di conseguenza, l’illegale annessione di Gerusalemme Est allo Stato di Israele, in violazione del diritto internazionale e di molteplici risoluzioni delle Nazioni Unite

Leggi tutto...

 

La società civile italiana contro i venti di guerra

13 aprile 2018 - Roma

Il mondo è scosso da venti di guerra. A farne le spese è in primo luogo la popolazione civile indifesa.

In Siria è da tempo in atto un’autentica tragedia umanitaria, alimentata dallo scontro tra forze interne e internazionali. In un periodo storico nel quale la comunità internazionale dovrebbe allinearsi compattamente per il perseguimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, assistiamo invece ad una delle più laceranti crisi mai vissute dalle istituzioni internazionali. E l’Italia?

Comunicato stampa AOI, CINI, LINK2007

 

invito all'evento

LA CAMPAGNA POPOLARE PER IL RICONOSCIMENTO LEGISLATIVO DELLE AGRICOLTURE CONTADINE ITALIANE: BILANCI E PROSPETTIVE

(Prima Assemblea Nazionale del 2018)

DALLE ORE 12,00 DI SABATO 14 APRILE ALLE ORE 13,00 DI DOMENICA 15 APRILE

ospitati da: MONDEGGI BENE COMUNE Bagno a Ripoli (FI)

 

Per il rilancio dell'iniziativa finalizzata all'ottenimento di una Legge quadro nazionale che riconosca le Agricolture Contadine italiane e definisca delle normative specifiche che ne garantiscano la sopravvivenza e che ne favoriscano la loro rinascita.

Leggi tutto...

 
Progetti e Azioni

world_map1

Campagne


 

 


 

sostieni

ire

VarioMondo

Reti

 


logos_COCIS

 


 


 


 

ONG_files_logo

Terrecomuni_logo

Noi Abbiamo Scelto Banca Etica