Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où commander kamagra sans ordonnance vous avez trouvé une pharmacie en ligne ici http://trendpharm.com/ #kamagra. Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil puede ser el resultado de afecciones y enfermedades, medicación o estilo de vida. En primer lugar, es un problema físico. A menudo, factores psíquicos como el estrés y el miedo ayudan a mantener o empeorar los problemas eréctiles. Comprar viagra en barcelona saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Manabí Resiliente

    Giovedì 12 Novembre 2020 21:56
Cosa Facciamo
Privacy

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui


Politica per la protezione della privacy, attualizzata in base al Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR)

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 17 visitatori online
Ringraziamenti
.................................
Banner

 

L’OCCUPAZIONE NON HA TREGUA. ROMPERE L’ASSEDIO. BOICOTTARE ISRAELE.

Sono molte le realtà che, indignate dalla macchina da guerra sionista che si è abbattuta su un’intera popolazione, si sono mobilitate per chiedere la fine di tanta barbarie e per solidarizzare con il popolo palestinese.

Oggi sembra che tutto sia tornato alla normalità, e d’altronde è vero: la normalità dell’occupazione israeliana dei territori palestinesi, la normalità dell’apartheid, la normalità del muro, dell’assedio, della pulizia etnica, degli omicidi mirati, dei droni, della negazione sistematica dei diritti umani e delle risoluzioni ONU.

Noi, i movimenti di solidarietà, i movimenti di resistenza che in tutto il mondo riempiono le piazze per rivendicare diritti, dignità e libertà, non possiamo permetterci di fermarci a una denuncia dei crimini israeliani solo quando i media main stream tornano a ricordarsi di quel lembo di terra chiamato Palestina: riteniamo doveroso adoperarsi per creare una piattaforma comune che individui, nelle politiche che calpestano il diritto all’autodeterminazione dei popoli dell’area, le cause e gli inneschi delle violenze in atto nella regione.

L’Europa e l’Italia sono da sempre protagoniste di tali dinamiche e si rendono ogni giorno complici di quei crimini, appoggiando e legittimando le scuse e i teoremi sulla sicurezza e la difesa portati avanti da Israele.

Per questo la nostra lotta contro le ingiustizie dell’occupazione che subisce la Palestina deve assumere un carattere internazionalista, che sostenga la resistenza combattuta in ogni dove e in ogni modo, dalla Palestina, al Kurdistan alla Val Susa, contro ogni forma di oppressione che leda la dignità umana e il diritto all’autodeterminazione.

CORTEO - sabato 24 novembre 2012 h.16.00 in Piazzale Cadorna

Scendiamo in piazza per chiedere

  • Il rispetto del diritto internazionale e delle risoluzioni ONU che Israele viola impunemente
  • La fine dell’Apartheid e dell’occupazione israeliana dei territori palestinesi
  • La liberazione dei prigionieri palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane
  • Il boicottaggio da parte di tutte e tutti dei prodotti israeliani
  • La fine di tutti gli accordi economici, militari e politici delle istituzioni italiane con Israele.

Rete solidarietà con la Palestina-Milano, Comunità Palestinese di Lombardia, Associazione Palestinesi in Italia

 
Progetti e Azioni

world_map1

 

progetti in evidenza


CRIC, OpenFields, progetto UE contro razzismo in agricoltura

 

 

Italia

 

 

 

 

 


 

Bioinsecticida de Neem Ecuador

FIEDS2 logo

in spagnolo .............  in italiano

Campagne


 

 


 

sostieni

ire

Reti

 


logos_COCIS

 


 


 


 

ONG_files_logo

Terrecomuni_logo

Noi Abbiamo Scelto Banca Etica