Le principal symptôme de l'éjaculation prématurée est une éjaculation incontrôlée soit avant ou peu de temps après un rapport sexuel commence. L'éjaculation se produit avant que la personne le souhaite, avec une stimulation sexuelle minimale. Où achat priligy france vous avez trouvé une #pharmacie online ici https://trendpharm.com/ priligy . Parfois, une combinaison de problèmes physiques et psychologiques provoque la dysfonction érectile. Par exemple, une condition physique mineure qui ralentit votre réponse sexuelle peut causer de l'anxiété à propos de maintenir une érection. L'angoisse qui en résulte peut entraîner ou aggraver la dysfonction érectile. Una disfunción eréctil es la impotencia de obtener o mantener una erección. compra viagra generico en barcelona saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.
America LatinaMedio OrienteItaliaBalcaniMediterraneo

Homepage

  • CRIC - Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione ONLUS

    Giovedì 18 Agosto 2011 16:48
  • Stop TTIP

    Lunedì 08 Giugno 2015 00:00
  • Fermiamo la strage subito!

    Lunedì 08 Giugno 2015 00:00
  • NAQBA, 15 maggio 1948

    Lunedì 16 Maggio 2016 05:38
Cosa Facciamo
Cookies

Questo sito web utilizza cookies.

Continuando a navigare nel presente sito si accetta l'utilizzo di tutti i cookies.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Risorse
Interno CRIC



Ci stanno visitando
 45 visitatori online

Sostieni il CRIC! Basta una FIRMA!

Banner

 

La Nostra Storia

Il CRIC viene fondato a Reggio Calabria nel 1983, come Associazione di Volontariato Internazionale.Nel 1986, viene riconosciuto come Organizzazione Non Governativa (ONG) dal Ministero degli Esteri e inizia un'intensa collaborazione con l'Unione Europea per l'Educazione allo Sviluppo e la Cooperazione Internazionale.Nel 1987, aderisce al COCIS (Coordinamento delle ONG per la Cooperazione allo Sviluppo).

Il CRIC fa parte inoltre dell'Assemblea delle ONG italiane; è associato al Comitato delle ONG per lo Sviluppo presso l'Unione Europea (CLONG), al cui interno nel 1993 si costituisce VOICE (Voluntary Organisations in Cooperation in Emergencies) per informare, collegare e concertare le ONG che lavorano in progetti di emergenza.

Il CRIC e' membro di Solidar, network di ONG Europee che si occupa di politiche di cooperazione ed aiuti umanitari a livello europeo.

Il CRIC partecipa alla rete Reves (European Network of Cities and Regions for Social Economy).

Il CRIC fa parte del consiglio direttivo di Med forum (Mediterranean NGO Network for Ecology an Sustainable Development). Fin dalla sua nascita, il CRIC ha scelto di restare vincolato al territorio dell'area dello Stretto di Messina ed ha concepito la cooperazione internazionale come cooperazione Sud-Sud, tra il Sud d'Italia e gli altri Sud del Mondo. Una cooperazione tra soggetti sociali delle aree periferiche del mondo dotati di pari dignità ed alla ricerca di un progetto comune di futuro sostenibile.

 

Questa linea di ricerca ed impegno sociale, politico e culturale ha comportato che i progetti sostenuti nel Sud del Mondo derivassero, innanzitutto, da esperienze realizzate nel nostro territorio e quindi servissero ad un arricchimento reciproco.

Nell'ottica sud/sud il CRIC opera, infatti, anche sul territorio italiano, attraverso progetti che creino lavoro e competenze professionali e che al contempo permettano di frenare il degrado ambientale e culturale delle periferie di tutti i Sud.

Un ruolo importante, in questo senso, gioca la Cooperazione Decentrata, strumento per la realizzazione di progetti di cooperazione internazionale gestiti dagli enti e dai gruppi locali direttamente in contatto con i partner all'estero, con un rapporto diretto, dal basso, democratico e paritario tra associazioni, imprese ed enti locali.

Queste considerazioni unite alla crescita dell'impegno del CRIC su scala nazionale hanno comportato, negli anni ‘90, la nascita di altri gruppi di riferimento, di altre sedi, di altri impegni nelle città di Roma e Milano.
Sempre di più, infatti, la cooperazione Sud-Sud significa cooperazione tra aree e soggetti periferici.
Sempre di più la contraddizione nord/sud attraversa le grandi metropoli occidentali, i centri della ricchezza e del potere globale.

Il CRIC per implementare la sua strategia ha sviluppato adeguati mezzi di informazione e comunicazione al fine di fornire strumenti di conoscenza e metodo e rendere più proficua l'attività (stage, laboratori, ecc.) attraverso i progetti su Territorio ed Educazione allo Sviluppo(**TODO** link interno ai progetti sul territorio) nelle scuole e nei quartieri, con i quali si propongono conoscenze e si attivano reti di solidarietà tra tutti i Sud del mondo (Botteghe del Commercio Equo e Solidale, Progetti di adozione a distanza (**TODO**link interno alle adozioni a distanza), sia di singoli bambini che di intere classi scolastiche.

L'informazione è garantita da agili strumenti, sia di approfondimento (la rivista "Altreconomia"), sia di aggiornamento tempestivo (il bollettino "News CRIC " e questo sito), cui tutti possono collaborare via lettera o e-mail (inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica), per essere a loro volta periodicamente aggiornati attraverso le reti di mailing.

 
Progetti e Azioni

world_map1

Campagne


sblocchiamoli

 


 

sostieni

ire


logos_COCIS

 


 

 


 

ONG_files_logo


 

Terrecomuni_logoNoi Abbiamo Scelto Banca Etica